Sabato 24 giugno l’ultimo incontro della 3° edizione del Corso di Erboristeria Popolare Sarda

Si dice che nella notte di San Giovanni alcune erbe come l’artemisia, la ruta, l’iperico, la salvia (contro il mal di pancia), la menta (contro l’influenza), il rosmarino (contro le calvizie) siano miracolose e acquisiscano facoltà magiche e curative. Una tradizione antichissima e resa ancora più prodigiosa dai famosi fuochi di San Giovanni, un’usanza tramandata dai Fenici che adoravano il dio Moloch, gestore del sole e della paura del buio. Nella rivisitazione cristiana il fuoco simboleggia invece la fede e l’eterno calore dell’amore. L’incontro con i partecipanti è previsto alle ore 17.30 presso la località Sa Poderosa (Nuraxi Arrubiu, tra San Gavino e la zona industriale di Villacidro, SP61). Poichè inizieremo puntualissimi alle 18, i partecipanti dovranno essere al luogo dell’incontro al massimo alle 17.45.

Vai alla mappa –> http://bit.ly/2tu8UJe (in caso di difficoltà, invitiamo i partecipanti a informarci telefonicamente)

La serata inizierà con una breve escursione e la raccolta dell’iperico, detta anche Erba di San Giovanni, per poi spostarci verso la località “Sa Poderosa” dove ci sarà il rito del salto del fuoco. Concluderemo la serata con un momento conviviale. L’evento sarà a offerta libera per i soci di Qedora. I non tesserati potranno comunque partecipare previa adesione all’associazione e pagando la quota associativa di 15 euro, la quale permette di partecipare per il resto del 2017 a tutti gli eventi della nostra associazione. Richiedi il tesseramento!

Chi vorrà potrà portare una o più pietanze da condividere con gli altri partecipanti come da nostra tradizione. Ci si può iscrivere come di consueto tramite il modulo online o inviandoci una mail al nostro indirizzo info@www.qedora.it. Siamo disponibili per informazioni anche telefonicamente al numero 340 1776813 (Daniela) e vi aspettiamo numerosi!

Lascia un commento