Sa Musca macedda in Bidda“:

è questo il titolo del nuovo libro di Antonio Casti, sangavinese esperto di storia locale. Presenterà il suo lavoro sabato 22 Marzo alle ore 17,30 presso la Casa Museo Dona Maxima, a San Gavino.

Intervengono inoltre il prof. Silvio Boi e la nostra presidente Daniela Inconis.

Il lavoro √® una ricerca sulla “mosca macedda” ossia la mosca macellaia, una figura mitica della cultura popolare sarda e responsabile della diffusione della peste bubbonica. L’opera si concentra non solo sul mito sangavinese, facendo riferimento anche ad altre aree della Sardegna in cui, con diversi nomi, era divulgata questa credenza.

Le precedenti ricerche di Antonio Casti hanno prodotto lavori di grande interesse storico-culturale, impreziositi da approfondite ricerche d’archivio. La sepoltura di Eleonora d’Arborea, figura fondamentale della storia medievale sarda; lo Zafferano, prodotto preziosissimo che aveva una vasta produzione nel sangavinese; le origini delle famiglie storiche sangavinesi: alcuni degli argomenti su cui Casti ha lavorato.

Curiosi, appassionati, storici e chiunque voglia trascorrere qualche momento immerso nella cultura popolare : vi aspettiamo tutti.